Wolfgang Amadeus Mozart: Die Hochzeit des Figaro

Die Hochzeit des Figaro
2 CDs
CD (Compact Disc)

Herkömmliche CD, die mit allen CD-Playern und Computerlaufwerken, aber auch mit den meisten SACD- oder Multiplayern abspielbar ist.

Bewertung:
umgehend lieferbar, Bestand beim Lieferanten vorhanden
EUR 22,99*

Der Artikel Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791): Die Hochzeit des Figaro wurde in den Warenkorb gelegt.

Ihr Warenkorb enthält nun 1 Artikel im Wert von EUR 22,99.

Zum Warenkorb Weiter einkaufen
Portofrei innerhalb Deutschlands
    • Künstler: Fernando Corena, Elisabeth Söderström, Ernest Blanc, Elisabeth Schwarzkopf, Teresa Berganza, Giorgio Tadeo, Philharmonia Orchestra, Carlo Maria Giulini
    • Label: ICA Classics, ADD/LA, 1961
    • Bestellnummer: 9074478
    • Erscheinungstermin: 30.4.2019
    • Tracklisting
    • Details
    • Mitwirkende

    Disk 1 von 2

    Le nozze di Figaro KV 492 (Figaros Hochzeit, Oper in 4 Akten) (Gesamtaufnahme)
    1. 1 Sinfonia
    2. 2 Cinque...dieci...venta... trenta - Cosa stai misurando, caro il mio Figaretto? (1. Akt)
    3. 3 Se a caso Madama - Or bene, ascolta, e taci!
    4. 4 Se vuol ballare, signor Contino - Ed aspettaste il giorno fissato per le nozze per parlami di questo?
    5. 5 La vendetta, oh, la vendetta! - Tutto ancor non ho perso
    6. 6 Via resti servita, madama brilliante - Va' là, vecchia pedante
    7. 7 Non so più cosa son, cosa faccio
    8. 8 Taci, vien gente
    9. 9 Cosa sento! Tosto andate, e scacciate il seduttor - Basilio, in traccia tosto di Figaro volate
    10. 10 Giovani liete, fiori spargete - Cos'è questa commedia? - Giovani liete, fiori spargete - Evviva! - Evviva!
    11. 11 Non più andrai
    12. 12 Porgi, amor, qualche ristoro al mio duolo
    13. 13 Vieni, cara Susanna, finiscimi l'istoria - Quanto duolmo, Susanna, che questo giovinotto abbia del Conte... (2. Akt)
    14. 14 Voi che sapete she cosa è amor - Bravo! che bella voce!
    15. 15 Venite, inginocchiatevi
    16. 16 Quante buffonerie! ... Chi picchia alla mia porta?
    17. 17 Che novità! Non fu mai vostra usanza di rinchiudervi in stanza!
    18. 18 Susanna, or via, sortite - Dunque, voi non aprite?
    19. 19 Aprite, presto, aprite; aprite, è la Susanna - Oh guarda il demonietto! - Tutto è come il lasciai
    20. 20 Esci omai, garzon malnato

    Disk 2 von 2

    1. 1 Signori, di fuori son già i suinatori
    2. 2 Ah signor...signor - Cosa è stato?
    3. 3 Voi signor, che giusto siete, ci dovete or ascoltar
    4. 4 Che imbrazzo è mai questo! - Via, fatti core: digli che ti attenda in giardino (3. Akt)
    5. 5 Crudel! Perché fosti finora farmi languir così?
    6. 6 E perché fosti meco stamattina sì austera? - Ehi, Susanna, ove vai?
    7. 7 Hai già vinta la causa! - Vedrò mentr'io sospiro
    8. 8 E decisa la lite - O pagarla, o sposarla
    9. 9 Riconosci il questo amplesso una madre, amato figlio! - Eccovi, oh caro amico, il dolce frutto dell' antiuco mor nostro.
    10. 10 E Susanna non vien!
    11. 11 Dove sono i bei momenti
    12. 12 Io vi dico, signor, che Cherubino è ancora nel castello - Cosa mi narri! E che ne disse il Conte?
    13. 13 Canzonetta sull'aria - Che soave zeffiretto - Piegato è il foglio
    14. 14 Ricevete, oh padroncina, queste rose e questi fior - Queste sono, Madama, le ragazze del loco - Signor..
    15. 15 Ecco la marcia, andiamo - Amanti costanti, seguaci d'onor
    16. 16 Eh già, solita usanza, le donne ficcan gli aghi in ogni loco... - Andante, amici, e sia per questa sera disposto...
    17. 17 L'ho perduta - Me meschina! (4. Akt)
    18. 18 Barbarina, cos'hai?
    19. 19 Tutto è disposto
    20. 20 Aprite un po' quegl'occhi
    21. 21 Signora, ella mi desse che Figato verravvi - Madama, voi tremate
    22. 22 Giunse alfin il momento
    23. 23 Deh vieni, non tradar, oh gioia bella
    24. 24 Perfida, e in quella forma meco mentia?
    25. 25 Pian pianin le andrò più presso - Ecco qui la mia Susanna!
    26. 26 Tutto è tranquillo e placido - Pace, pace, mio dolce tesoro
    27. 27 Gente, gente, all'armi! - Questo giorno di tormenti, di capricci e di follia